APPLE NON ENTRERà NEL CDA DI OPENAI

Secondo Mark Gurman di Bloomberg, Apple avrà un posto nel consiglio di amministrazione di OpenAI. Le fonti del Financial Times hanno ora smentito l’indiscrezione, quindi Phil Schiller non avrà il ruolo di osservatore senza diritto di voto. Anche Microsoft ha comunicato che lascerà il cda.

Soluzione per evitare indagini antitrust?

In occasione della WWDC 2024, Apple ha annunciato una partnership con OpenAI. ChatGPT sarà disponibile in iOS 18, iPadOS 18 e macOS 15 Sequoia. Secondo Mark Gurman di Bloomberg, l’azienda di Cupertino avrebbe scelto Phil Schiller per occupare il posto nel consiglio di amministrazione di OpenAI. Le fonti del Financial Times affermano che l’indiscrezione è sbagliata. Apple non entrerà nel cda.

Questa decisione sarebbe collegata a quella presa da Microsoft di lasciare il suo posto. In seguito al ritorno di Sam Altman alla guida di OpenAI aveva ottenuto il ruolo di osservatore senza diritto di voto. Come è noto, l’azienda di Redmond ha investito oltre 13 miliardi di dollari nella startup californiana. L’accordo prevede l’uso dei modelli GPT in Copilot e l’uso dei server Azure per l’addestramento dell’IA.

Un portavoce di OpenAI ha dichiarato che verranno organizzate regolari riunioni per informare partner e investitori sulle strategie aziendali. Il cda è attualmente composto da otto membri: Bret Taylor (Presidente), Sam Altman (CEO), Adam D’Angelo, Sue Desmond-Hellmann, Paul M. Nakasone, Nicole Seligman, Fidji Simo e Larry Summers.

FTC (Federal Trade Commission) e CMA (Competition and Markets Authority) hanno avviato un’indagine per verificare se la partnership tra Microsoft e OpenAI possa essere considerata un’acquisizione mascherata. La Commissione europea potrebbe invece avviare un’indagine antitrust.

Leggi l'articolo originale >> Apple non entrerà nel cda di OpenAI

2024-07-10T07:58:37Z dg43tfdfdgfd